Ritornato i colori della primavera

19 Aprile 2021by wp_7534263
hero_inner_pages-1280x733.jpg

Ogni giorno è necessario assumere una giusta dose di proteine, carboidrati e grassi. I cibi proteici, come i grassi, possono essere di origine animale o vegetale ed è importante assumere tutte le fonti di entrambi i macronutrienti. Proteine animali sono la carne o il pesce, per la maggior parte, le proteine vegetali, invece si possono ritrovare in fagioli, lenticchie, piselli, ceci, fave e soia: i legumi. Assumendole assieme ad una fonte di carboidrati (pasta, riso, farro, o altri cereali, pane di diverse farine e patate) e alla giusta dose di grassi (olio extravergine di oliva) costituiscono quello che si chiama “piatto unico”, poiché arrecante tutti i macronutrienti di cui abbiamo bisogno. In ogni caso, ognuno dei legumi ha delle sue specifiche proprietà. I fagioli sono efficaci per controllare la pressione, le lenticchie potenziano il sistema immunitario, i piselli hanno effetti preventivi nei confronti dell’osteoporosi, i ceci invece aiutano a ridurre i livelli di colesterolo, le fave aiutano a regolare l’umore, la soia è ricca di calcio un micronutriente di cui è facile essere carenti. L’importanza di assumerli in modo equilibrato è grande, un’affermazione confermata dai vari studi che hanno portato ad inserire i legumi in una alimentazione varia e sana, come è quella della Dieta Mediterranea!

Scrivendo e parlando di grassi, cito sempre e solo l’olio extravergine di oliva, viste le sue indubbie qualità, i suoi comprovati benefici per la salute. Esistono, comunque, altri grassi animali e vegetali, alcuni dei quali “invisibili”, pensate alla frutta secca: noci, mandorle, anacardi, pistacchi e altra tipologia che è tutta ricca di acidi grassi essenziali, pertanto ha diverse qualità per il nostro organismo. Si tratta di cibi abbastanza calorici, motivo per il quale, anche in questo caso, la parsimonia e la giusta misura permettono un equilibrio necessario e fondamentale. Possiamo aggiungere delle mandorle alla colazione, delle noci al nostro primo piatto e utilizzare semi di zucca, di girasole insieme per arricchire e colorare le nostre insalate. Hanno anche un gran potere saziante, grazie alla presenza di fibre insolubili capaci di assorbire maggior quantità di acqua. Primeggiano anche per il contenuto di Sali minerali (sono un ottimo alimento per chi pratica sport, per ripristinare i contenuti degli stessi che con la sudorazione vengono persi) e di vitamine, specialmente vitamina E, liposolubile ed antiossidante. Prendete l’abitudine di consumare, variando sempre, questi alimenti, tutto l’anno.

Per il mese di aprile, concentrarsi sul consumo di agretti, bieta, broccoli, carciofi, finocchi, cavolfiori, cicoria, carote radicchio, spinaci, scarola, arance, kiwi, mele, mandarini, pere, pompelmi. L’alimento principe di questo periodo sono gli asparagi. Oltre che di ottimo sapore, danno la possibilità di essere mangiati in diversi modi, come condimento di un primo piatto, come contorno o come aggiunta di un secondo piatto. Sicuramente versatile, ricco di fibre, ha proprietà antitumorali e antiossidanti, diuretiche, è buono e la sua ricerca si accompagna più che bene ad una passeggiata che ora, con le temperature più calde, non possiamo sicuramente evitare. Buon inizio di primavera e ricordate che è sempre la varietà a tavola a creare il miglior equilibrio nelle nostre giornate.

Per domande o appuntamenti potete contattarmi al 388.3253367